Menu gis

Dip.to VI - "Pianificazione Territoriale Generale"   

Descrizione Mappa: Piano Territoriale Paesistico Regionale - Tavola A - Sistemi ed ambiti del paesaggio


Accedi alla Mappa

Con un click sull'immagine si accede alla mappa

Il Piano Territoriale Paesaggistico Regionale è lo strumento di pianificazione attraverso cui, nel Lazio, la Pubblica Amministrazione disciplina le modalità di governo del paesaggio, indicando le relative azioni volte alla conservazione, valorizzazione, al ripristino o alla creazione di paesaggi.
Il PTPR riconosce il paesaggio in quanto componente essenziale del contesto di vita della collettività e ne promuove la fruizione informandosi a principi e metodi che assicurino il concorso degli enti locali e l'autonomo apporto delle formazioni sociali, sulla base del principio di sussidiarietà.
Il PTPR sviluppa le sue previsioni sulla base del quadro conoscitivo dei beni del patrimonio naturale, culturale e del paesaggio della Regione Lazio, esso è redatto sulla C.T.R. 1:10.000 della Regione Lazio volo anni 1989-1990.

Il PTPR si configura quale piano urbanistico territoriale con finalità di salvaguardia dei valori paesistico-ambientali ai sensi dell' art. 135 del D.lvo 42/2002 (ex art.1 bis della legge 431/85) che detta disposizioni riferite all' intero territorio regionale.
Con riferimento all' assetto del governo del territorio, definito dalla legge urbanistica regionale, il PTPR si pone inoltre quale strumento di pianificazione territoriale di settore, ai sensi degli articoli 12, 13 e 14 della L.r.38/99, che costituisce integrazione, completamento e specificazione del Piano Territoriale Generale Regionale (PTGR).
Il PTPR ha efficacia nelle zone vincolate (beni paesaggistici) ai sensi degli articoli 134 del D.lvo 42/2002 (ex legge 431/85 e 1497/39). In tali aree il piano detta disposizioni che incidono direttamente sul regime giuridico dei beni e che prevalgono sulle disposizioni incompatibili contenute nella strumentazione territoriale e urbanistica.

I "Sistemi ed ambiti di paesaggio" – tavole A, contengono l'individuazione territoriale degli ambiti di paesaggio, le fasce di rispetto dei beni paesaggistici, le aree e punti di visuale, gli ambiti di recupero e valorizzazione del paesaggio. I Sistemi ed ambiti di paesaggio hanno natura prescrittiva.
Il PTPR, ai sensi dell'art. 135 del Codice e dell'articolo 22 comma 3 della l.r.24/98 ha individuato per l'intero territorio regionale gli ambiti paesaggistici, di seguito denominati paesaggi, definiti in relazione alla tipologia, rilevanza e integrità dei valori paesaggistici presenti.

La individuazione dei sistemi di paesaggio è basata sull'analisi conoscitiva delle specifiche caratteristiche storico-culturali, naturalistiche ed estetico percettive ed è riconducibile alle tre configurazioni fondamentali del:
    a) SISTEMA del PAESAGGIO NATURALE E SEMINATURALE costituito dai Paesaggi caratterizzati da un elevato valore di naturalità e seminaturalità in relazione a specificità geologiche, geomorfologiche e vegetazionali;
    b) SISTEMA del PAESAGGIO AGRARIO costituito dai Paesaggi caratterizzati dalla vocazione e dalla permanenza dell'effettivo uso agricolo;
    c) SISTEMA del PAESAGGIO INSEDIATIVO costituito dai Paesaggi caratterizzati da processi di urbanizzazione recenti o da insediamenti storico-culturali;

I sistemi del paesaggio sono determinati sulla base del principio di prevalenza e si articolano al loro interno in ulteriori paesaggi secondo lo schema sotto riportato. Il PTPR individua inoltre nelle Tavole A - sistemi ed ambiti di paesaggio - gli "ambiti di recupero e valorizzazione". In tali ambiti, in tutti paesaggi, possono essere attivati, con gli strumenti di cui all'articolo 55 delle presenti norme, progetti per il recupero, la riqualificazione e la valorizzazione del paesaggio regionale considerati prioritari ai sensi dell'articolo 143 del codice. Il PTPR individua altresì nelle tavole A - sistemi ed ambiti di paesaggio - le "aree o punti di visuale"; in tali aree per tutti i paesaggi, si applicano le disposizioni di cui all'articolo 49, comma 3 delle presenti norme.

RASTER - Carta Tecnica Regionale del 1990
Carta Tecnica Regionale 90
RASTER - Carta Tecnica Regionale del 2000
Carta Tecnica Regionale (2000-02)
RASTER - ORTOFOTO del 2014
Agea 2014
RASTER - ORTOFOTO del 2011
Egeos 2011
RASTER - ORTOFOTO del 2007
Real Vista 2007-2009
PTPR - Tav.A - Sistema del Paesaggio Naturale
PTPR - Tav.A - ZONE GRIGLIATO
PTPR - Tav.A - FASCE DI RISPETTO
PTPR - Tav.A - Sistema del Paesaggio Agrario
PTPR - Tav.A - ZONE GRIGLIATO
PTPR - Tav.A - Sistema del Paesaggio Insediativo
PTPR - Tav.A - ZONE GRIGLIATO
PTPR - Tav.A - FASCE DI RISPETTO
PTPR - Tav.A - Rispetto
PTPR - Tav.A - FASCE DI RISPETTO
GEOLOGIA - Confini Comunali della Città Metropolitana di Roma Capitale
CONFINI COMUNALI CTR1990